Esistono oltre 90 tipi di disturbi del sonno, 90 cause per un riposo insufficiente che possono compromettere seriamente la qualità della vita di chi ne è affetto.

Oltre ai prevedibili effetti della mancanza di sonno, vanno considerati anche problemi come cali di attenzione e colpi di sonno, particolarmente pericolosi perché causa di un rilevante numero di incidenti stradali.

I disturbi del sonno vanno dai più noti, come la sindrome delle apnee ostruttive (Osas), il sonnambulismo, il ‘social jet lag’ che accade al rientro dalla vacanze, la narcolessia, l’insonnia, il russamento e gli incubi fino a patologie meno note, ma ugualmente in grado di compromettere il riposo notturno, le cui cause e rimedi sono descritte nel manuale per un sonno migliore È facile dormire se sai come farlo.

Il professor Francesco Peverini in un’intervista a Leggo descrive cause ed effetti di una di queste patologie meno conosciute: la sexsomnia.

Quest’ultimo è un disturbo del sonno simile al sonnambulismo, in cui un individuo che dorme inizia un’attività sessuale da solo o con un partner. “Una prudente stima su circa 800 paziente ha rilevato che il 7,6% aveva risposto in modo affermativo alla domanda se avessero mai iniziato l’attività sessuale con un partner durante il sonno, ma la maggior parte di loro non ne aveva ma discusso con un medico”

Ma i pazienti non devono rassegnarsi a questo disturbo, come anche ai più noti, ritenendolo incurabile: esistono vari rimedi medici, chirurgici e farmacologici in grado di restituire la capacità di godere di un sonno pieno e ristoratore.

E’ importante sapere che esistono medici e strutture specializzate a cui rivolgersi per avere una diagnosi e una cura.